Archivi tag: affidamento in prova

Servizio sociale

Affidamento in prova al servizio sociale. La valutazione sulla concessione non può basarsi solo in merito alla gravità del reato in espiazione e sul mancato ristoro delle persone offese.

Ai fini della concessione dell’affidamento in prova al servizio sociale, pur non prescindendo dalla gravità dei reati per cui è stata irrogata la pena in espiazione, è tuttavia necessaria la valutazione della condotta successivamente tenuta dal condannato, in quanto va accertata non solo l’assenza di indicazioni negative, ma anche la presenza di elementi positivi che consentano un giudizio prognostico anche dal punto di vista della prevenzione sul pericolo di recidiva. Numero 22E20 del 10/02/2020. Continua a leggere →

Delitto ostativo

Affidamento in prova al servizio sociale e declaratoria di inammissibilità sul solo assunto che il titolo esecutivo in corso di espiazione riguardava un delitto ostativo.

Violazione di legge e vizio di motivazione del provvedimento del Tribunale di sorveglianza con riferimento ad argomentazioni che non hanno tenuto conto del notevole lasso di tempo trascorso dai fatti di reato e del processo rieducativo intrapreso dal condannato, così come attestato dalle informazioni positive trasmesse dagli organismi competenti. Numero 20E20 del 03/02/2020. Continua a leggere →

Revoca della misura

Sull’ammissibilità dell’istanza di affidamento in prova in casi particolari, avanzata da soggetto già destinatario in precedenza di un provvedimento di revoca di misura alternativa.

Nel generale scopo rieducativo della pena, nell’affidamento in prova terapeutico assume particolare rilievo la cura dell’interessato proprio rispetto alla di lui condizione patologica, Questo in ragione non solo dell’accertato reale stato di dipendenza del condannato, ma anche dell’idoneità del programma riabilitativo indispensabile alla totale risoluzione del problema. Numero 10E20 del 18/01/2020. Continua a leggere →