Archivi tag: permesso premio

Termine per il reclamo

Tenuto conto della dichiarata illegittimità costituzionale dell’art. 30-ter, c. 7, Ord. Penit., con specifico richiamo alla procedura di cui al precedente art. 30-bis – nella parte che prevede che il provvedimento relativo ai permessi premio è soggetto a reclamo al Tribunale di sorveglianza entro ventiquattro ore dalla sua comunicazione, anziché prevedere a tal fine il termine di quindici giorni –, va annullata con rinvio per nuovo giudizio l’ordinanza del Tribunale di sorveglianza che ha dichiarato l’inammissibilità del reclamo presentato dal detenuto per tardività di proposizione (Cassazione, Sezione Prima Penale, Sentenza n. 28695 del 15/10/2020; Udienza del 16/09/2020. Presidente: ROCCHI; Relatore: SANTALUCIA). Infatti, diversamente, si preclude la possibilità di far valere efficacemente le proprie ragioni rispetto ad un istituto cruciale ai fini del trattamento, che come tale è riconosciuto essenziale alla funzione pedagogico-propulsiva che permette l’osservazione da parte degli operatori penitenziari degli effetti sul condannato rispetto al temporaneo ritorno in libertà, determinando così un indebito ostacolo alla stessa funzione rieducativa della pena nell’eventualità di decisioni erronee adottate dal Magistrato di sorveglianza, avverso le quali l’interessato non avrebbe modo di contestarle efficacemente avanti al Tribunale di sorveglianza proprio per effetto dell’eccessiva brevità del termine concessogli per il reclamo (Corte Costituzionale, Sentenza n. 113 del 27/05/2020. Depositata il 12/06/2020. Presidente: CARTABIA; Redattore: VIGANÒ).

Numerazione in sequenza 64E20 del 19/10/2020

Permesso premio

Concessione del permesso premio e valutazione del Tribunale di sorveglianza attraverso un percorso argomentativo non congruo.

Il permesso ordinario va distinto dal permesso premio, il quale rappresenta un incentivo alla collaborazione del detenuto con l’istituzione penitenziaria. Da ciò, i permessi premio trovano fondamento nella realizzazione di una finalità immediata e costituita dalla cura di interessi affettivi, culturali e di lavoro, seppure non rientranti nella portata del permesso di necessità. Numero 23E20 del 11/02/2020. Continua a leggere →