Archivi tag: relazioni umane

Detenzione domiciliare speciale

La Corte Costituzionale ha sancito che precludere la detenzione domiciliare dopo il compimento dei dieci anni di età del figlio, affetto da disabilità grave, produce una violazione sia al primo sia al secondo comma dell’art. 3 Cost., alla luce del perdurante bisogno di cura e di assistenza da parte della genitrice. Tale conclusione risulta rafforzata dal rilievo secondo cui nelle relazioni umane, specie di tipo familiare, si ravvisano fattori determinanti per il pieno sviluppo e tutela effettiva delle persone più fragili. Sicché, il giudice di sorveglianza è chiamato a contemperare tutti i beni in gioco, vale a dire le esigenze di cura del disabile, così come quelle della difesa sociale e del contrasto alla criminalità, esigenze che devono formare oggetto di «verifica comparativa complessa» al cui esito sarà possibile adottare la decisione più appropriata.

Numerazione in Sequenza 57E20 del 01/10/2020

57E20